Tenersi occupati

"</p

Devo scrivere altrimenti impazzisco.
Fare Ingegneria ti cambia la vita. Non so ancora dire se in bene o in male perché come tutte le cose potrei fare una lista di pro e una di contro ma so che me l’ha cambiata.
Non rimpiango l’Università per carità. Fatto sta che una persona abituata a studiare tutti i giorni ( e per tutti intendo sul serio tutti: Natale, Capodanno, Pasqua e Primo Maggio) con molta probabilità sclererà nel trovarsi d’un tratto ad essere “inoccupata”.

Devo trovare qualcosa da fare. Sempre.


– Mando CV in giro per l’Italia (come se non ci fosse un domani);
– Salto all’arrivo di ogni e-mail (puntalmente è Ebay oppure Monster che mi dice i “nuovi” stage disponibili per neolaureati in Ingegneria che sono uguali a quelli di ieri, dell’altro ieri e dell’ altro dell’altro ieri);
– Cucino (prevalentemente dolci che dispenso poi in giro per non ingrassare perché ritrovarsi inoccupata e pure grassa è troppo);
– Faccio venti minuti di palestra al giorno (rigorosamente a casa guardando qualche video su YouTube);
– Guardo telefilm in inglese (fino a quando non scadono i muniti di streaming gratuiti a disposizione giornalmente);
– Bevo tisane con mia sorella e mi lamento perché nessuno mi considera (menomale che ho una sorella con cui lamentarmi e menomale che è laureata con dottorato di ricerca e disoccupata almeno mi capisce!);
– Contatto qualche amica per uscire (ma sono tutte troppo impegnate!);
– Leggo (qualsiasi cosa);
– Mi annoio (tanto);
– Mando CV in giro per l’Italia (come se non ci fosse un domani 2.0).

È ormai una settimana che mando CV e posso dire di aver capito alcune cose:
– Esistono più agenzie interinali che posti di lavoro;
– Da Roma in giù “ciao proprio”;
– Non è che tu ti fai un CV tutto carino e sistemato, lo inoltri in 3 secondi, premi invio ed è finita lì. NO!
Su qualsiasi sito di qualsiasi azienda (seria) ti chiedono di compilare il form in cui devi riscrivere ogni volta nuovamente il tuo CV sia che tu voglia candidarti ad una posizione sia che tu voglia proporre la tua autocandidatura. E quindi “menomale” che non ho esperienze lavorative perché altrimenti ci metterei 50 minuti a candidatura…che fino a quando devi compilare tu degli spazi bianchi tutto ok; ma quando devi aspettare che il sistema carichi la Nazione, la Provincia, la Città, l’Università e poi Nazione, Provincia e Città dell’Università e tu con tutta la pazienza di questa terra attendi il caricamento, compili, accetti l’informativa sulla privacy… invio.
NO, eh NO amico mio.
Tu credevi di aver finito lì ma hai dimenticato di segnare che l’indirizzo di residenza è uguale a quello di domicilio e hai dimenticato di mettere le tue precedenti esperienze lavorative.
Ma tu sei neolaureato e noi hai esperienze lavorative.
Ma l’asterisco rosso è sempre lì e non ti fa andare avanti.
Che si fa? Inventi?! Oppure più semplicemente in preda ad un attacco isterico (hai appena perso 30 minuti della tua vita) chiudi tutto: questo sito è anti-neolaureati.
Vietato l’accesso ai cani e ai neolaureati!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...